Progetti di promozione dell'Export


News pubblicata il: 01/09/2017

Progetti di promozione dell'export per imprese non esportatrici o esportatrici non abituali e per la partecipazione a eventi fieristici 2017
 
 
Finanziatore: Regione Emilia Romagna 
 
Oggetto dell’intervento
 
Il presente bando supporta due tipologie di progetti: 
 
A. Azioni per imprese non esportatrici o esportatrici non abituali. Progetti realizzati da piccole e medie imprese, finalizzati a realizzare un percorso strutturato, nell’arco di massimo due annualità, costruito a partire da un piano export, su un massimo di due paesi esteri scelti dall’impresa;
 
B. Partecipazione a fiere internazionali. Progetti realizzati da piccole e medie imprese, anche già esportatrici, per la partecipazione a un programma costituito da almeno 3 fiere svolte in paesi esteri.
 
Ogni impresa può presentare domanda solo per una delle due tipologie di progetto.
 
Progetti di tipo A - Azioni per imprese non esportatrici o esportatrici non abituali
L’intervento è rivolto esclusivamente a imprese di micro, piccola e media dimensione non esportatrici o esportatrici non abituali.
Sono finanziabili progetti che prevedono le seguenti attivita:
  1. Servizi di consulenza prestati da consulenti esterni. 
  2. Temporary export manager (TEM). 
  3. Certificazioni per l’export.  
  4. Partecipazione come espositori ad un massimo di 2 fiere con qualifica internazionale o nazionale svolte all’estero.
I progetti avranno inizio a partire dalla data di presentazione della domanda e dovranno essere conclusi entro il 31/12/2018. Il costo del progetto dovrà essere di minimo 50.000,00 Euro.  
 
Progetti di tipo B - Partecipazione a fiere internazionali
L’intervento e rivolto esclusivamente a imprese di micro, piccola e media dimensione. La tipologia B supporta progetti finalizzati alla penetrazione di mercati esteri attraverso le partecipazioni fieristiche all’estero, la realizzazione di eventi promozionali e l’attivazione di consulenze per l’ottenimento di certificazioni per l’export e per la registrazione e la protezione del marchio sui paesi target. L’iniziativa prevede la partecipazione a minimo tre (3) fiere di qualifica internazionale e nazionale all’estero e si svolgerà nell’arco di massimo due annualità.
Sono finanziabili progetti che prevedono le seguenti attività:
1. Partecipazione come espositori ad almeno 3 fiere all’estero con qualifica internazionale o nazionale. L’impresa può prevedere, in sostituzione della partecipazione a una fiera, l’organizzazione di un proprio evento promozionale all’estero, come l’organizzazione di b2b, visite aziendali, forum, degustazioni, sfilate, esposizioni in show room, manifestazioni analoghe organizzate dal richiedente o alle quali il richiedente aderisce.
2. Servizi di consulenza prestati da consulenti esterni.  
I progetti avranno inizio a partire dalla data di presentazione della domanda e dovranno essere conclusi entro il 31/12/2018. Il costo del progetto dovrà essere di minimo 20.000,00 Euro.
 
Soggetti beneficiari
Tipologia A - Azioni per imprese non esportatrici o esportatrici non abituali:
  • le imprese di micro, piccola e media dimensione non esportatrici o esportatrici non abituali, aventi sede o unita operativa in Regione Emilia-Romagna;
  • le reti formali di imprese di micro, piccola e media dimensione, tutte non esportatrici o esportatrici non abituali, aventi tutte sede o unita operativa in Regione Emilia-Romagna e fra di loro non associate o collegate. 
Tipologia B - Partecipazione a fiere all’estero:
  • le imprese di piccola e media dimensione aventi sede o unita operativa in Regione Emilia-Romagna;
  • le reti formali di imprese di micro, piccola e media dimensione, aventi tutte sede o unità operativa in Regione Emilia-Romagna e fra di loro non associate o collegate 
Spese ammissibili
Sono ammissibili solo i costi necessari per la realizzazione del progetto.
I costi devono riferirsi ad attivita avviate a partire dalla data di presentazione della domanda di contributo (che corrisponde alla data di inizio del progetto) e concluse entro il 31/12/2018.
Tutte le spese relative al progetto devono essere fatturate a partire dalla data di inizio del progetto (data di presentazione della domanda) ed entro il 31/12/2018.
 
Contributo regionale
 
Progetti della tipologia A
Il contributo regionale concesso a fondo perduto nella misura massima del 40% delle spese ammissibili. Il contributo regionale non potra comunque superare il valore di Euro 100.000,00
Per le reti di impresa, il contributo massimo concedibile e calcolato nella misura di Euro 100.000,00 per ogni impresa della Rete, fino a un massimo di Euro 400.000,00 per progetto.
 
Progetti della tipologia B
Il contributo regionale concesso a fondo perduto nella misura massima del 30% delle spese ammissibili. Il contributo regionale non potrà comunque superare il valore di Euro 30.000,00.
Per le reti di impresa , il contributo massimo concedibile e calcolato nella misura di Euro 30.000,00 per ogni impresa della Rete, fino a un massimo di Euro 120.000,00 per progetto.
 
Modalità di selezione dei progetti
La procedura di selezione dei progetti proposti sarà a valutazione
 
Presentazione della domanda
Il bando aprirà i termini di presentazione delle domande dal 11 settembre al 11 ottobre 2017
 
La domanda deve essere presentata, esclusivamente tramite applicativo web Sfinge 2020 
 
 
Zenit offre alle imprese interessate un supporto specialistico per la predisposizione delle domande di contributo.
 

Il link al portale della Regione Emilia Romagna

 

Condividi Condividi Condividi


NEWS ZENIT
APPRENDISTATO: AULE ATTIVE!

Le DATE della formazione per apprendisti

NUOVA POSIZIONE APERTA!

Ricerchiamo come tirocinante una figura motivata ad apprendere e a crescere in una realtà consolidata.

Garanzia Giovani: Tirocini formativi

Tirocinio: un passo verso il mondo del lavoro.